Annunci

INDICE CATEGORIE



Ricerca Avanzata
wooden jigsaw puzzles - puzzle in legno
Jazz arrow Jazz LP arrow Lee Way ( LP 200 grammi , U.S.A. )

Lee Way ( LP 200 grammi , U.S.A. )

Lee Way ( LP 200 grammi , U.S.A. )







Classic Records QUIEX SV-P Super Vinyl Profile  ( P ) & ( C ) Courtesy Blue Note Records , Manufactured by Classic Records Inc fron Blue Note Label Group , ristampa in Vinile da 200 grammi , QUIEX SV-P Super Vinyl Profile , prodotto di importazione U.S.A..

Lee Morgan (Filadelfia, 10 luglio 1938 – New York, 19 febbraio 1972) è stato un trombettista hard bop statunitense.

E' stato una  vera pietra miliare nel catalogo dell'etichetta Blue Note, prima della sua tragica scomparsa, Lee Morgan era uno dei più grandi trombettisti hard bop degli anni '60. Un maestro modellato tutto intorno al suo strumento , rispetto a  Clifford Brown, Morgan vantava un suono senza percezione di sforzo , con una tecnica virtuosistica e piena , un suono morbido e un tono muscolare che è stato altrettanto potente nel registro acuto. Il suo modo di suonare era sempre emotivamente carico, indipendentemente dal suo specifico umore: arrogante ed esuberante in  tempi scalati , tecnico sulle vetrine bop-oriented, dolce e sensibile nelle ballate. Nei suoi primi giorni come  prodigio adolescente, Morgan era un solista impegnato con un gusto per le lunghe linee aggraziate e durante il servizio di apprendistato con  Art Blakey's Jazz Messengers  affina il suo stile personale . Come le sue composizioni originali ha cominciato a prendere con sé elementi di blues e R&B, facendo maggior uso di spazi e sviluppando un senso ritmico di funky contagioso. Ha anche trovato il modo di imitare le umane inflessioni vocali proprie della balbuzia, impastando la sua articolazione, ed impiegando effetti sonori half-valved . Verso la fine della sua carriera, Morgan è sempre stato in movimento nella musica modale e free bop , suggerendo una musica di avanguardia, ma pur sempre radicata nella tradizione. Aveva già superato una grave dipendenza da droga, ma purtroppo, lui non sarebbe mai arrivato al compimento della sua crescita musicale, venne colpito a morte dalla sua convivente nel 1972.
Edward Lee Morgan è nato a Philadelphia il 10 Luglio del 1938. E' cresciuto come un amante del jazz, e sua sorella a quanto pare gli ha dato la sua prima tromba all'età di 14 anni. Ha preso lezioni private, e in rapido sviluppo continuò i suoi studi alla Mastbaum High School . All'età di 15 anni  già eseguiva professionalmente nei fine settimana, co-leader di un gruppo con il bassista Spanky DeBrest. Morgan ha inoltre partecipato a workshop settimanali che gli hanno dato la possibilità di incontrare artisti del calibro di Miles Davis, Dizzy Gillespie, e il suo idolo Clifford Brown. Dopo il diploma di scuola superiore nel 1956, Morgan - insieme a DeBrest - ottennero l'opportunità di esibirsi con la  Art Blakey's Jazz Messengers  quando questi si sono esibiti a  Philadelphia. Non molto tempo dopo, Dizzy Gillespie assunse Morgan per sostituire Joe Gordon nella sua big band, e vista l'abbondanza di talento giovanile gli concesse l'opportunità da solista, spesso era lui in luce sul pezzo che porta la firma di Gillespie "A Night in Tunisia". La morte di Clifford Brown  , avvenuta per un incidente stradale nel Giugno del 1956 ha scatenato una ricerca del suo erede, e il precoce Morgan sembrava a molti un probabile candidato , di conseguenza, ben presto si trovò in grande richiesta come artista di registrazione. La sua prima session come leader è stata eseguita per la Blue Note nel mese di Novembre del 1956, e nei mesi successivi registrò per Savoy e Specialty , e spesso eseguì in stretta collaborazione con Hank Mobley e Benny Golson. Più tardi nel 1957,  eseguì  performance come sideman classico con John Coltrane in Blue Train , e anche con Jimmy Smith.
Morgan nelle sue prime session mostrò di essere un tecnico di talento , che aveva la sua influenza verso il basso ,  nelle successive date mostrò invece un distintivo tratto da originale stilista . Questo è stato più evidente su Blue Note , nel classico Candy , un album di standard caldo completato nel 1958 e introdotto con grande acclamazione.  Sempre nel 1958, la big band di Gillespie si sciolse, e Morgan raggiunse presto la terza versione dell'Art Blakey's Jazz Messengers , debuttando nello stesso anno sul classico album Moanin'. In qualità di leader , nel 1960 , Morgan  registrò sia un paio di album per la Vee Jay , Here's Lee Morgan ed  Expoobident , che  un altro per la Blue Note , Leeway, con il sostegno di molti artisti del Jazz Messengers. Nessuno però è riuscito a misurare con  Candy , e così Morgan , alle prese con la dipendenza da eroina, nel 1961  lasciò i Jazz Messengers . Tornò nella sua città natale di Philadelphia per cercare di liberarsi dalla droga ,  trascorrendo la maggior parte dei due successivi anni  lontano dalla musica,  lavorando solo occasionalmente con il sassofonista Jimmy Heath su base locale. Il suo sostituto nei Jazz Messengers fu Freddie Hubbard, che sarebbe poi diventato  uno dei trombettisti top hard bop degli anni '60.
Morgan ritorna a New York alla fine del 1963, e registra per la Blue Note con l'avanguardista Grachan Moncur l'album Evolution , che è il debutto del trombonista . Ha poi registrato un LP , per il ritorno  alla Blue Note , intitolato The Sidewinder,  con la presenza ben visibile dell'up-and-coming di Joe Henderson. Le tracce composte da  Morgan contenevano funky, groover ballabile con tratti che andavano dal soul-jazz, Latin boogaloo, blues ed  R&B  con l' aggiunta del duro marchio  hard bop di Morgan. Questo nuovo album che fu piuttosto diverso da quelli tipici che finora aveva prodotto, nel 1964 divenne una hit con l'uscita anche di un 45 giri che si è spostato lentamente sul corso inferiore delle classifiche pop, venne concesso anche in licenza per l'uso di una  campagna pubblicitaria automobilistica . Il suo successo ha contribuito a spingere il The Sidewinder  nella Top 25 delle classifiche di LP pop , e nella Top Ten della classifica R&B . Le vendite , che sono state abbastanza vivaci , hanno permesso sia di rilanciare l'etichetta Blue Note che in quel periodo stava lottando finanziariamente, e probabilmente salvarla dalla bancarotta, ma anche a trasportare lo stile  "Sidewinder" all'interno degli album di altri artisti Blue Note. Nel momento in cui "The Sidewinder" divenne un vero e proprio fenomeno, Morgan aveva raggiunto i Jazz Messengers, dove sarebbe rimasto fino al 1965, e dove ha solidificato una lunga partnership con il sassofonista Wayne Shorter.
Morgan ha poi eseguito la registrazione più cruciale della sua carriera con l'eccellente e più astratto , Search for the New Land , che è stato prodotto nei primi mesi del 1964, prima della hit "The Sidewinder". Una session avanzata di bop modale chiamata Tom Cat  venne poco dopo registrata , ma entrambi vennero accantonati nella speranza di segnare un altro "Sidewinder". Di conseguenza, Morgan rientrò in studio nei primi mesi del 1965 per produrre The Rumproller che però non riscosse commercialmente  , nonostante questo Morgan  continuò in modo prolifico a registrare , producendo eccellenti session come The Gigolo, Cornbread, e il non emesso Infinity . The Gigolo  ha introdotto uno dei Morgan più noti e originali, la bluesy "Speedball", mentre il classico Cornbread ha caratterizzato la sua ballata capolavoro "Ceora". Search for the New Land  venne  finalmente pubblicato nel 1966,  realizzando un fatturato di tutto rispetto e raggiungendo la Top 20 nelle classifiche degli album R&B , entrambi Cornbread e The Gigolo riscontrarono un buon consenso da parte del pubblico jazz, quando furono rilasciati  rispettivamente nel 1967 e nel 1968, .
Nel preciso momento che Morgan aveva composto questi album, aveva lasciato i Jazz Messengers  per  iniziare il suo leader in  gruppi al di fuori dello studio. In questi anni è apparso spesso come sideman in altre versioni della Blue Note, lavorando spesso con il sassofonista Hank Mobley. Morgan fu straordinariamente prolifico nel periodo 1966-1968, realizzando materiale per otto album  (anche se poi non tutto è stato rilasciato al momento). Evidenziati dagli album ;     Delightfulee, The Procrastinator  e  Caramba!, e che ha quasi raggiunto la Top 40 negli album R&B . Le sue composizioni sono state sempre più modali e free-form, estendendo i confine dell'hard bop,  nonostante i suoi istinti più funky erano ancora evidenti , passando gradualmente dal  boogaloo al primo electrified fusion. La velocità di registrazione di Morgan segna un rallentamento  alla fine degli anni '60, ma nonostante questo continuò ad esibirsi in tour con un regolare gruppo di lavoro regolare che comprendeva il prominente sassofonista Bennie Maupin. Esplorazioni modali tramite  questa band sono stati documentati sul doppio LP “ Live at the Lighthouse “, registrato a Los Angeles nel Luglio del 1970, e che fu poi in seguito ristampato anche in una versione composta da tre CD contenenti una generosa quantità di materiale extra.
Morgan ha portato quella che poi si rivelò essere l'ultima session della sua vita nel settembre del 1971. Il 19 Febbraio del 1972, mentre Morgan si esibiva al New York  club Slug's , la sua convivente , Helen More , decise di ucciderlo sparandogli . Le cause ed  il modo con cui tutto questo è successo  variano, se hanno contribuito più le droghe o la fedeltà di Morgan , se lei gli ha sparato al di fuori del club o sul palco di fronte al suo pubblico, una cosa è sicura , il jazz ha perso un grande talento. Nonostante Morgan avesse solo 33 anni ci lascia in eredità una vasta serie di  registrazioni. Molte delle sue inedite session alla Blue Note cominciarono ad apparire nei primi anni '80, e la sua posizione critica difficilmente è diminuita nel nulla.

Per approfondimenti sull'artista , visita :

it.wikipedia.org/wiki/Lee_Morgan

Tracce presenti :

   1. "These Are Soulful Days" (Massey) - 9:25
   2. "The Lion and the Wolf" (Morgan) 9:40
   3. "Midtown Blues" (McLean) - 12:09
   4. "Nakatini Suite" (Massey) - 8:09

Recorded at the Van Gelder Studio, Englewood Cliffs, New Jersey on April 28, 1960. Originally released on Blue Note .

Personnel: Lee Morgan (trumpet); Jackie McClean (alto saxophone); Bobby Timmons (piano); Paul Chambers (bass); Art Blakey (drums). 

NOTA BENE : Le informazioni riguardanti l'artista , sono frutto di una ricerca attraverso " internet " , se inavvertitamente sono state utilizzate fonti coperte da Copyright e/o Diritti Riservati , si prega di contattare tramite e-mail : info@cavernamagica.com .

Provvederemo all'immediata rimozione o se possibile alla richiesta di  consenso .
 

Disponibilità

A Magazzino: 1

Disponibilità: immediata





Menu principale

Home
Notizie

Login






Password dimenticata?

Product Scroller

Magnolia Electric Co.
Sojourner ( Box 3CD+CDs+DVD )
Sojourner  ( Box  3CD+CDs+DVD )


The Allman Brothers Band
At Fillmore East ( 2 LP 180 gr. )
At Fillmore East ( 2 LP 180 gr. )


Jack McDuff
Crash !
Crash !


The Beach Boys
Nashville Sounds (DVD)
Nashville Sounds (DVD)


The Rolling Stones
Exile on Main St. (Box_Limited Edition_2SHM-CD_2LP_DVD_Booklet)
Exile on Main St. (Box_Limited Edition_2SHM-CD_2LP_DVD_Booklet)


© 2019 Caverna Magica di Crippa Enrico Partita IVA n° 05592390966